Che fai tu lì?

albero%20radici.jpgChe fai tu lì?

Estirpando i tuoi piaceri

conoscerai finalmente

il dolore di cui tutti parlano?

Affonda nelle radici

con le tue stesse mani

e strappa tutto, tutto.

Estirpati i tuoi piaceri,

vedrai alla chiara luce

ciò che vagheggiavi nell’ombra

e allora sospirerai

e allora piangerai.

Ma se non lo fai

non essere ipocrita:

goditi quello che non hai

e non piangere per quello che non sai.

Le parole non servono come consolazione:

esse sono strumento di lotta!

 

 

 

P.S. l’immagine è tratta dal web e non ha alcuna attinenza con la poesia, frutto della mia fantasia.

Una strana forma umana

partigiane-in-citta.pngA dir  la verità possiamo essere alieni. Per altri nello spazio che si ritengono umani più di noi.

Che senso ha la giustizia? Dinnanzi alla morte di una ragazzina di sedici anni o di altri uomini e donne morti ammazzati in attentati che abbiamo ricordato in questi giorni non ci può essere che rabbia e bisogno di vendetta.

Per queste persone che uccidono senza pietà che senso può avere la rieducazione attraverso la pena inflitta dalla giustizia, intesa come apparato che applica leggi condivise?

Ci diamo un’organizzazione che mitiga la nostra paura, ci diamo leggi che regolano la nostra vita.

E’ dura da accettare questa vita, questa strana forma umana… 

 

 

 

Esiste qualcosa in me

che grida vendetta, che urla,

che odia e che vorrebbe uccidere,

poi senza inutile pietà

questo orrore riprende forma,

una strana forma umana.

 

Mi adeguo così a un’Umanità,

mi rassegno all’idea di una mia umanità

apparentemente sedata.

E allora mi prende il terrore

e mi percorre una domanda:

quale forma umana in me?

 

Non mi rassegnerei,

impugnerei un’arma e ammazzerei,

se non esistesse in me

una strana forma umana.

In me abita in questa sua forma

mitigata nella sua sostanza,

mai priva di coraggio.

 

E tra la forma e la sostanza

c’è lo spazio di un inganno.

Impercettibile appena,

lo spazio per un inganno.

 

(Si chiama immaginazione?) 

In essa si crede quanto si crede

nella forza di un insieme,

nel credere alla vita insieme.

 

Esiste una strana forma umana in me:

si chiama giustizia.