Qui giace la Costituzione della Repubblica Italiana

 

220px-Venezia_aprile_1945.jpg

 

Fatta a pezzi,
derelitta, 
povera Costituzione,
a un passo dal 25 aprile
di quest’anno senza nome,
in cui uomini 
oltraggiarono la Liberazione.
Posso gettare ora la bandiera,
perché mai notte fu più nera,
posso gettare nella fossa
diritti e doveri
perché non m’appartiene
questa resa al potere.
Non mi sento vittima,
ora partigiana,
non  mi adeguerò
a un assurdo status quo.