TRE VOLTE RINUNCIO

 DSCN0411.JPG

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Se scrivere è per me denunciare,

se scrivo è per denunciare

qualcosa a cui non posso rinunciare.

Non posso rinunciare a scrivere.

Rinuncio.

Tre volte rinuncio.

E mi appago nella rinuncia,

dolce, come un frutto.

Mi sfrutto.

E da me non esce succo.

Non denuncio nulla.

E, alla fine, alla poesia

fottutamente rinuncio.

Ma non rinuncio.

Rinuncio a scrivere

ma non rinuncio a denunciare.

E mentre denuncio

scrivo, scrivo, scrivo,

tre volte scrivo.

A scrivere non rinuncio.