MERCATINI NATALIZI

mercatino-di-natale-trento

 

 

Ecco l’ultima parte del mio racconto. Domani sarò in viaggio, vero. Sento già il freddo penetrarmi dentro la pelle. Sarò in giro per mercatini natalizi. Tra poco è Natale, tutto un altro ritmo, tutto un clima diverso, l’attesa di cose belle, non cose, sentimenti belli, il calore dei figli, i regali… tutto.

 

 

 

 

 

LA VIAGGIATRICE VIRTUALE

Riassunto: Linda lavora in una finanziaria. Durante un pranzo di lavoro, il suo responsabile le chiede dove andrà in vacanza durante la pausa estiva. Linda non sa cosa rispondere, davanti a tutti e, presa alla sprovvista, mente, dicendo che andrà in montagna. Linda però decide di non partire e si rinchiude in casa, fingendo di essere partita, ma un ladro entra all’improvviso dentro casa sua. Non basta, arriva anche la sorella Linda, dopo tanti anni di lontananza, e l’isolamento vaneggiato si trasforma ben presto in altra cosa…

 

Le due sorelle si guardarono e scoppiarono a ridere. La situazione si stava facendo sempre più assurda.

Immagine_04512“Vedete, ho una teoria. Gli chef ci fanno credere che mescolando più ingredienti si ottengono cibi più saporiti e invece personalmente penso che non ci sia nulla di più buono di gustare l’alimento nel suo aroma naturale. Insomma, per spiegarvi, le patate non vanno messe dentro lo spezzatino. La carne deve essere gustata a parte e così le patate. La mozzarella è buona al naturale, fresca e leggera, senza alcun condimento. Il suo candore non andrà macchiato da insulse cucchiaiate d’olio. E così la verdura. Un cotechino sarà squisito accompagnato da un buon piatto di lenticchie, ma queste andranno servite a parte. Un buon cibo deve essere accompagnato, mai affogato dentro altri. Un po’ come l’amore, non credete? L’amore va accompagnato, mai oltraggiato da altri orpelli, come belle parole inutili.”

“Bene, e così abbiamo scoperto anche il filosofo-chef!”

………

FINE

 

MERCATINI NATALIZIultima modifica: 2015-12-13T23:18:09+00:00da emmagiulia
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “MERCATINI NATALIZI

  1. Secondo me una buona idea, ma troppo concentrata, accade tutto troppo in fretta e i fatti rischiano di apparire troppo staccati… troppa fretta di chiudere. Ti capisco perché è un vizio che ho anch’io, ma bisognerebbe imparare a pazientare e scrivere compiutamente intrecci più complessi…
    (pian piano sto risalendo… son già a Natale!)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*