Violata: referendum in città?

E’ stata inaugurata ad Ancona sabato 23 marzo alle ore 12.15 la statua “violata” di Ippoliti, posta nei pressi della rotonda della Galleria San Martino.
*****************************************************
Così la definisce la Commissione pari Opportunità della Regione Marche: Un emblema per ricordare che “Il rispetto è un diritto, sempre”.
violata, ippolitiUna statua contro la violenza nei confronti delle donne sarà donata sabato prossimo al Comune di Ancona. L’Amministrazione, che ha messo a disposizione lo spazio dove la scultura dell’artista Floriano Ippoliti sarà collocata ovvero nei pressi della rotonda della Galleria San Martino, in questo modo manifesta la propria sensibilità nei confronti delle donne che devono quotidianamente fare i conti con forme diverse di violenza, da quella psicologica a quella fisica fino al femminicidio. Essa pertanto vuole essere un monito ma anche un fattore di sensibilizzazione riguardo ad una problematica che troppo spesso sale agli onori della cronaca. 
 
 
Dopo due giorni…,
 
il 25 marzo è stato creato un altro evento, su facebook, per la rimozione della statua, con queste motivazioni e la richiesta di firmare una petizione a tal fine:
 
inaugurata sabato 23 marzo alle ore 12.15 la statua “violata” di Ippoliti, che sarà posta nei pressi della rotonda della Galleria San Martino.
*****************************************************
Riconosciamo a tutti buona volontà e buone intenzioni, ma…
la statua rappresenta una donna seminuda, avvenente nella mortificazione a cui è sottoposta.
Una rappresentazione ambigua, che non contrasta gli stereotipi che riguardano le donne.
Una offesa alle donne.
Un monumento educa lo sguardo e i pensieri, anzitutto dei più giovani.

Chiediamo la rimozione della statua.
Firmate e fate firmare!  
https://www.change.org/petitions/comune-di-ancona-commissione-pari-opportunita-regione-marche-rimozione-della-statua-violata-di-floriano-ippoliti

 
Mi sono interrogata se sia così negativo rimuovere un’opera…; acc!, questa statua è proprio brutta oltre che assurda nella rappresentazione di una donna “Violata”, appunto vittima di violenza, di colore azzurro come un avatar, con la borsetta in mano, con il sedere esposto… Non si capisce quale rappresentazione voleva dare della violenza.
Sarebbe stato meglio offrire a tutti gli artisti e artiste della città la possibilità di esprimersi.
 
A questo punto perché no un REFERENDUM in città sulla rimozione o meno della statua, che potrebbe sempre ritornare all’artista con tanti tanti saluti?
 
 
Violata: referendum in città?ultima modifica: 2013-03-30T00:47:00+01:00da emmagiulia
Reposta per primo quest’articolo

15 pensieri su “Violata: referendum in città?

  1. Ma perché non commissionano a donne, ad artiste, queste cose? Anche da questo di intuisce quanta strada ci sia ancora da fare.

  2. Concordo con Noti sul commissionare alle donne queste cose.
    Grazie a te che mi hai portato a conoscenza della vicenda, alla fine del mese prossimo sarò ad Ancona e vedrò la statua.
    Buona Pasqua Giulia, e tanta serenità.
    haffner

  3. Ciao Giulia, non ho parole nel 21 secolo ancora questa bigottaggine?
    mi rifaccio anch’io al post di Noti più volonta d’espressione alle donne artiste…
    Buona Pasqua…

  4. Sono d’accordo con te, cara Giulia, quella statua è proprio brutta. Quanto al resto,è l’epoca delle polemiche e delle petizioni. Sarebbe meglio pensarci prima come hai detto tu.
    Buona Pasqua anche a te e non perdiamoci di vista.

  5. In effetti è un po’ imbarazzante commentare. Di Ippoliti, se si fa salva la buona fede, si può apprezzare la buona volontà, l’impegno, che però in questo caso non sembra andato a buon fine… Se ne potrebbero dire tante e non di buon gusto.
    Probabilmente non ha idea di come sia in realtà una donna che ha subito violenza, e questo non è un demerito, anzi… grazie al cielo i più non hanno idea di ciò, ma allora avrebbe dovuto passare la mano e in questo caso in particolare, ad una donna o a un gruppo di artiste.

  6. Cercherò il libro, grazie per la segnalazione, tuttavia basterebbe citare il naturalismo per trovare opere ispiratrici… è una novità per me, non in assoluto 🙂 (*******)

  7. come ha scritto se non sbaglio Noti se la statua la creava una donna avrebbe saputo cogliere l’essenza del messaggio.
    questa cosa blu che vedo non mi piace affatto

    salutoni cara
    🙂
    mandi

I commenti sono chiusi.